Come applicare correttamente la crema viso: le linee di Langer.

Ciao ragazze!
Dopo aver letto il titolo dell’articolo vi starete chiedendo “Perché, esiste pure un modo per mettersi la crema??Non basta spalmarla sulla faccia???”
Sì, cioè no, cioè: ovviamente spalmarsi la crema in faccia come si fa con la nutella su una fetta di pane è sempre meglio che non metterla a fatto.
Vi è però un metodo corretto per far sì che possiate ottenere dei benefici che non derivino solo dalle proprietà della crema, ma dal massaggio stesso!

Eseguendo un massaggio particolare, che tra poco vi svelerò, massimizzerete innanzitutto l’efficacia del prodotto utilizzato, in più la pelle risulterà sempre più tonica: otterrete infatti un immediato effetto lifting, andando a minimizzare le rughette e i segni di espressione.

Procedete prima con la vostra abituale pulizia del viso Рpassaggio fondamentale per far penetrare meglio i principi attivi dei prodotti. Dopo di ch̩ prendete la crema e preparatevi a eseguire questi movimenti!


Le Linee di Langer: credits.

Prelevate una piccola quantità di prodotto, ovviamente con mani pulite. Non occorre esagerare: la dose necessaria che serve per conferire alla pelle una sensazione di comfort.
Applicatela su fronte, naso, guance, mento e – non dimenticatevi – collo; a questo punto, seguendo le linee di Langer (nome che deriva dallo studioso che per primo le ha individuate), effettuate movimenti dal centro verso l’esterno, dal basso verso l’alto.
Seguendo queste linee, che indicano la direzione della tensione elastica della pelle, andrete a migliorarne la tonicità e ad evitare il rilassamento cutaneo.

Vediamo insieme come fare:

  • Partendo proprio dal collo, massaggiate salendo dalle clavicole al mento.
  • Dal mento e dagli angoli della bocca massaggiate verso l’esterno del viso, arrivando fino ai lobi delle orecchie.
  • Dal labbro superiore massaggiate verso l’alto, ai due lati del naso: servirà a prevenire le rughe naso-labiali.
  • Per la fronte, massaggiate dal basso verso l’attaccatura dei capelli.
  • Occorre prestare particolare attenzione alla zona perioculare: è molto delicata, motivo per cui consiglio di utilizzare il polpastrello dell’anulare, dito con cui si applica minor forza, e di picchiettare il prodotto anziché trascinarlo.
    Il movimento da eseguire è, per la palpebra superiore, dall’interno verso l’esterno del viso.
    Per la palpebra inferiore il movimento opposto, dall’esterno verso l’interno.

Eseguite il tutto senza fretta, rilassandovi e dedicandovi del tempo in totale relax; giorno dopo giorno noterete che le piccole rughe cominceranno a distendersi!

Avevate già sentito parlare delle Linee di Langer?
Che movimenti siete solite compiere quando mettete la crema?
Scrivetemelo nei commenti!
A presto!

Beauty routine per pelle grassa.

Qual è il modo più corretto di prendersi cura della pelle grassa?
In questo articolo vi svelo quali sono i passaggi giusti da compiere se avete questo tipo di pelle.

Innanzitutto è caratterizzata da:

  • una trama irregolare e ruvida, con pori dilatati.
  • un aspetto oleoso e lucido .
  • un colorito spento e grigio.
  • la presenza di comedoni, punti neri e brufoli.
  • infiammazioni e rossori.

Primo passaggio: il detergente.

Il primo passo, il più importante e assolutamente fondamentale, riguarda la pulizia. Occorre infatti ripulire la pelle – in modo deciso ma delicato per evitare l’effetto rebound – da quelle impurità che si vanno a depositare, occludendo così ancora di più i pori.

Per un’accurata pulizia della pelle grassa e incline all’acne è necessario scegliere dei detergenti specifici, formulati con ingredienti purificanti e lenitivi, come ad esempio:
– Rosmarino, purificante, seboequilibrante e antimicrobico.
– Menta, astringente e purificante.
– Aloe, idratante, lenitiva, antibatterica, cicatrizzante.
– Limone, schiarente, antisettico, calmante.
Sono preferibili detergenti in mousse o in gel, dalla consistenza leggera e delicata.

Secondo passaggio: il tonico.

Tonico viso Alkemilla:qui.

Dopo aver deterso la pelle è il momento di riequilibrare il suo PH. Per fare ciò occorre utilizzare un tonico, che ha la funzione appunto di riequilibrare l’acidità della pelle e inoltre di eliminare gli ultimi residui di make up e struccante.
Applicalo prima su un dischetto oppure direttamente sul viso tamponando con le dita.

Terzo passaggio: il siero.

I sieri hanno la caratteristica di avere una consistenza leggera e un mix di ingredienti concentrati che, prima della crema, ne andranno a potenziare i benefici.
Scegline uno dall’azione sebonormalizzante, purificante e opacizzante, ad esempio con acido azelaico dalle proprietà antibatteriche e antinfiammatorie.

Quarto passaggio: la crema.

Ultima ma non meno importante: la crema viso, che ha la funzione di idratare e nutrire la pelle.
Quelle specifiche per pelle grassa hanno una consistenza leggera che non appesantisce, si assorbono facilmente e hanno una bassa presenza di oli che andrebbero a sovraccaricare troppo la pelle.
Gli ingredienti devono avere proprietà seboregolatrici, antifiammatorie, purificanti e astringenti, per eliminare il sebo in eccesso.

E il contorno occhi?

La pelle del contorno occhi è molto sottile e delicata.
È una zona che può essere caratterizzata da rughe, occhiaie e borse.
Prenditene cura struccandoti dolcemente, senza strofinare troppo l’occhio, e utilizzando prodotti specifici che andranno ad idratare e attenuare questi inestetismi.

Le maschere.

Le maschere viso perfette per pelle grassa sono quelle che contengono ingredienti che assorbono l’olio in eccesso, antinfiammatori e purificanti come Bardana, Melissa e Neem; oppure Limone, Salvia Sclarea, Eucalipto e Timo dall’altissimo potere dermopurificante ed igienizzante. Particolarmente indicata poi è l’argilla verde, dall’azione antitossica, riequilibrante, cicatrizzante e restringente.
Molto importante: prima di procedere con la maschera detergi accuratamente il viso.

Qual è la vostra beauty routine e quali prodotti utilizzate di solito? Fatemelo sapere nei commenti!
A presto!